MISSIONE COMPIUTA

MISSIONE COMPIUTA

L’Associazione Benefica di Solidarietà con il Popolo Palestinese in Italia (ABSPP ODV) conclude la sua campagna di soccorso nei campi profughi in Libano

La campagna è iniziata dal campo Al Jalil (WAVEL CAMP) nella Beqa’ libanese, e l'inizio è stato dalla clinica medica del campo con la giornata medica gratuita, della quale hanno beneficiato oltre ottanta malati, più della metà dei quali erano bambini, con la fornitura gratuita degli esami e dei farmaci necessari.
Nello stesso campo è stato organizzato un incontro con gli anziani e i responsabili per capire quali sono i problemi che devono affrontare nella casa di riposo, che segue più di cento anziani, e l'associazione ha subito risposto fornendo loro le necessità basilari.
Poi la delegazione ha proseguito la sua campagna dirigendosi verso il campo Al Aramel nella Beqa’ libanese, dove l'associazione ha distribuito pacchi viveri a tutte le famiglie, e subito dopo sono stati distribuiti regali e vestiti a tutti i bambini del campo e dell'area circostante.
Nella seconda giornata, nella mattinata di venerdì, i membri del Parlamento italiano sono partiti per incontrare l'ambasciatore italiano a Beirut per ascoltare e conoscere la condizione dei profughi palestinesi in Libano e i problemi che devono affrontare e per chiedere all’Ambasciata italiana di sostenere i profughi contribuendo a sostenere i progetti di sviluppo. La delegazione si è recata poi presso la sede dell'UNRWA per capire il suo ruolo e le ragioni della riduzione dei servizi e delle ripercussioni di ciò sulle condizioni dei profughi palestinesi, soprattutto alla luce delle crisi che stanno affliggendo l’UNRWA e il cui prezzo è pagato dal settore sanitario, dell’istruzione e assistenziale dei profughi palestinesi nei campi del Libano.
Abbiamo inoltre avuto un incontro presso l'ambasciata palestinese a Beirut per ascoltare le diverse fazioni e le forze palestinesi sulla situazione nei campi e sul rapporto con lo stato e i partiti in Libano.
Venerdì sera è stato dedicato al campo di Burj al-Barajneh, e attraverso l'istituzione partner in Libano, la Humanitarian Relief for Development Society, presso la sua sede principale, dove decine di famiglie attendevano sono stati distribuiti pacchi viveri e regali agli orfani, in un'atmosfera di allegria, e i bambini si sono esibiti in balli e canti folcloristici palestinesi con l'obiettivo di sensibilizzare sul patrimonio palestinese e diffondere speranza e gioia tra i rifugiati.
L'ultimo giorno è stato nel nord del Libano, precisamente nel campo di Beddawi e nel campo di Nahr al-Bared, dove si è tenuta la cerimonia di consegna dei diplomi per le classi della terza elementare. La delegazione ha avuto l'onore di partecipare in questo clima pieno di gioia e ha ribadito l’importanza di proseguire sulla strada dell’istruzione. Nella stessa istituzione partner le famiglie aspettavano di ricevere i pacchi viveri e i bambini aspettavano di ricevere i regali. Terminata la distribuzione, la delegazione è tornata a Beirut per incontrare i funzionari di alcune istituzioni mediche e civili e il Direttore Generale per la difesa dei diritti dei profughi, le loro richieste sono state che l'Italia, a sua volta, amica dei palestinesi, si muova per dare al rifugiato il diritto di proprietà, di un lavoro e di una vita dignitosa. I deputati italiani si sono impegnati a dare seguito a tutte queste richieste e lavorare per esaudirle.

A nostra volta, a nome dell’Associazione Benefica ABSPP ODV, estendiamo i nostri più sentiti ringraziamenti a tutti coloro che hanno contribuito ai progetti dell’associazione a sostegno dei bisognosi, solo Dio potrà ricompensarvi a dovere per il vostro contributo.

Associazione Benefica di Solidarietà con il Popolo Palestinese in Italia
31/05/2022
absppodv.org

Leave a Reply

Your email address will not be published.